“La rinascita di Forcella”: il nuovo gusto della Gelateria al Polo Nord

 

La storia della Gelateria Al Polo Nord inizia negl’anni ’30, un’attività tramandata da padre in figlio ed arrivata alla IV generazione.

Una delle prime gelaterie della città, situata nel cuore pulsante di Napoli, tra il Teatro Trianon Viviani e le storiche e famose pizzerie Trianon e Da Michele. Il successo arriva negl’anni ’60 e ’70 quando fu proposta una specialità divenuta poi famosa: lo Spumone, un dolce che ben presto trovò posto nella tradizione napoletana.

Oggi come ieri la produzione del gelato è rigorosamente artigianale, nonostante il passare delle mode e di tecnologie in fatto di gelati. Gelato gustoso, cremoso e saporito, i gusti proposti sono molto vari e le materie prime sempre fresche di stagione e quindi è per questo che nel periodo invernale c’è meno scelta. Attenti alle moderne tendenze viene proposto anche il gelato vegano, con latte alla soia tra cui i gusti più scelti sono stracciatella e cioccolato. Si possono trovare anche gusti con poco zucchero e coni gluten free.

Oggi a portare avanti la tradizione della gelateria sono Antonio e suo padre Giuseppe Raio, sempre molto attenti alle dinamiche del quartiere. Ed è proprio per amore del proprio quartiere che nasce la loro ultima creazione, il gusto La rinascita di Forcella, un mix di ingredienti segreti. L’obiettivo di questa iniziativa è creare presupposti positivi per un quartiere martoriato da eventi negativi, salito agli onori della cronaca per le “stese”.

La Gelateria si fa, infatti, promotrice della nuova identità di Forcella, della rinascita del quartiere, uno dei più storici di Napoli, infatti a tal proposito anche sul cartellino segna-gusto (vedi foto sopra) sono rappresentati il simbolo del quartiere, l’antico emblema del Seggio di Forcella, e il San Gennaro di Jorit, dipinto tre anni fa all’ingresso del quartiere dall’ormai famoso street-artist che sta letteralmente “tappezzando” la città con le sue opere.

«Ognuno di noi – dice Antonio – può dare un contributo, un segnale alla rinascita di questo quartiere, c’è bisogno di buona volontà e di spirito di iniziativa. Noi, nel limite delle nostre capacità, continueremo ad impegnarci in questa direzione». Gli fa eco Giovanni Barone, ex abitante del quartiere ed amministratore dell’omonimo comitato parla di una rinascita fredda, ma positiva. «Da pochi mesi una nuova coscienza popolare ha invaso cuori e anime degli abitanti del borgo che si sono costituiti in comitato sotto il nome di Rinascita di Forcella. Un comitato, fatto per lo più dai giovani del quartiere, aperto a tutti coloro che hanno a cuore la rinascita di Forcella. Abbiamo il Polo Nord a Forcella – conclude Giovanni – ma il titolare ha il cuore caldissimo come tutti i suoi residenti».

Per tutti coloro che approfitteranno per provare il nuovo gusto in gelateria troverete un note-book sul quale lasciare un pensiero ed eventualmente essere informati sulle iniziative del quartiere.

Pagina Facebook

 

Per essere sempre informato su tutto quello che accade a Napoli segui anche la mia pagina facebook, diventa fan di Napulèblog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *