Liberato: nuova ipotesi sulla sua identità

 

Dopo il grande successo ottenuto il 9 maggio al suo primo concerto live sul lungomare Caracciolo (o lungomare “liberato”) con 20mila presenze, è nata una nuova ipotesi suggestiva sulla sua identità lanciata da Diego Laurenti Iutubber, noto youtuber napoletano.

Ma andiamo per gradi, partiamo dal concerto…arrivato in barca via mare verso le 20:30, in felpa e cappuccio calato sulla testa, insieme a tre sosia travestiti allo stesso modo. Altri tre erano già sul palco ad attenderlo. A terra, alla Rotonda Diaz, sul lungomare di Napoli. Un concerto di poco più di mezz’ora, durante il quale il cantante si è esibito nei suoi successi. Salito sul palco il saluto alla folla è stato “ma comme sit bell“. Poi, schermato da luci e fumo oltre che incappucciato e con tanto di fazzoletto sul volto si è esibito tra l’entusiasmo del pubblico, che ha cantato in coro i suoi successi oltre che un omaggio al grande Pino Daniele con un accenno di Quando Chiove. Alla fine è sparito così com’era apparso, portando via con se, anche stavolta, il mistero sulla sua identità, base fondamentale del fenomeno Liberato.

Tra rap, trap e musica elettronica, con influenze r’n’b e della classica neomelodica napoletana, Liberato, è riuscito a conquistarsi un seguito di fan, che travalica i confini regionali di Napoli e della Campania. Infatti pochi giorni dopo l’esibizione sui suoi profili social è comparsa la notizia di un nuovo live, stavolta a Milano il 9 giugno (questo insistere con il numero 9 potrebbe essere un altro indizio per svelare la sua identità?) NOVE GIUGNO MILANO LIBERATA, con l’immancabile rosa (indizio?)

 

Tornando all’ipotesi di Diego Laurenti, secondo il quale il cantante potrebbe essere un giovane recluso nel carcere minorile di Nisida.

Il famoso youtuber ha analizzato i testi delle canzoni, i simboli e i gesti dello stesso Liberato, ecco il video dove spiega la sua ipotesi sulla vera identità del cantante, video che ha superato le 170mila visualizzazioni piazzandosi, ad oggi, al 5 posto delle tendenze di youtube:

 

Questa è solo l’ultima ipotesi sulla sua vera identità di in ordine di tempo, le altre le potete trovare nel mio primo articolo sul cantante, Liberato: il “fantasma della trap napoletana”

Vi terrò comunque aggiornati sul “fenomeno Liberato” che ci appassiona sempre più…

 

Per essere sempre aggiornato su tutto quello che accade nella nostra Napoli, segui anche la mia pagina facebook, diventa fan di Napulèblog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *